Ceramiche IMA, una tradizione che si rinnova dal Rinascimento
Articolo di Diletta Taverni

Benvenuto nella nostra WebTV!

Entra nel mondo di Emanuele e guarda la nostra video intervista a Essentiae del Salento sulla nostra WebTV!

Scopri di più

Ceramiche IMA si trova a Montelupo Fiorentino, una piccola città alle porte di Firenze. La sua storia è fortemente legata alla lavorazione della ceramica che si afferma nelle tecniche e nella diffusione dello stile delle maioliche toscane tra il 1400 e il 1530. Da allora l'arte della ceramica di Montelupo ha raggiunto ogni parte del mondo. 

Oggi a Ceramiche IMA possiamo visitare lo showroom più grande della città, con oltre 2000 oggetti esposti tutti esclusivamente dipinti a mano. Una piccola fabbrica di opere d'arte.

Buongiorno Paolo, vuoi raccontare ai nostri lettori la storia della tua azienda?

Io sono Paolo e ci troviamo all’interno di un’azienda che lavora ininterrottamente dal 1978. Io mi occupo dell’organizzazione del lavoro e dei contatti con i clienti, quindi spedizioni. Il nostro prodotto artistico e artigianale è destinato per la maggior parte all’esportazione. L'azienda ha avuto un boom negli anni ‘80, quando abbiamo partecipato a diverse fiere a Firenze che ci hanno permesso di incontrare tantissimi clienti stranieri, soprattutto negli Stati Uniti.

Quali sono le fasi di lavoro per realizzare queste opere d’arte e di artigianato?

Alle ceramiche IMA partiamo dalla materia prima, l'argilla cruda, e arriviamo al prodotto finito scatolato. Per prima cosa purifichiamo l’argilla cruda per passare alla lavorazione sul tornio, una realizzazione completamente a mano. L'oggetto viene quindi lasciato a essiccare in maniera naturale, a seconda delle dimensioni ci possono volere 40 giorni.